L’oro bene rifugio è un concetto concreto. L’oro è un metallo prezioso, l’indice della ricchezza finanziaria delle nazioni e tutela i patrimoni durante le fasi burrascose dell’inflazione o peggio ancora del default.

Gli accordi di Bretton Woods e gli anni ’70

L’oro bene rifugio è un concetto molto concreto. Ancora fino agli accordi di Bretton Woods (USA) nel 1944 avere oro era il parametro della forza di una moneta. Nella cittadina del New Hampshire fu decisa la nascita di  un gold exchange standard. Quest’ultimo era basato su rapporti di cambio fissi tra le valute, tutte agganciate al dollaro, il quale a sua volta era agganciato all’oro.
La svolta sfavorevole all’oro si ebbe agli inizi degli anni ’70 quando l’allora Presidente USA Richard Nixon annunciò la sospensione del sistema di conversione del dollaro in oro. Nonostante tutto, anche in tutti questi anni in cui è stato ritenuto un bene obsoleto l’oro non ha mai smesso di esercitare il suo storico fascino né le sue storiche funzioni.

Oro bene rifugio

Il metallo giallo offre protezione nelle fasi burrascose dell’inflazione, deflazione, inversioni politiche e crisi finanziarie. Esso non può essere ripudiato come nel caso delle banconote cartacee, in quanto non viene “emesso” da una banca centrale, bensì dalla natura stessa. Quest’ultima ha voluto che questo metallo fosse presente sul nostro pianeta in quantità limitate, il che lo rende prezioso e voluto, e non di certo da tempi recenti ma da 6000 anni a questa parte.
Un’ulteriore conferma sul fatto che l’oro non fallirà mai la riceviamo anche pensando ad un altro fatto. Il metallo giallo infatti non è utile solamente sotto l’aspetto prettamente finanziario, ma anche in molti altri settori, quali il settore medico. L’oro può essere usato infatti per combattere moltissime malattie e tuttora nuovi studi riescono a fare luce sulle sue molteplici proprietà.

Cosa ne sarà del futuro?

L’oro si avvia ad una nuova stagione … d’oro, in quanto i Paesi cosiddetti BRICS stanno comprando oro a manetta. L’intenzione è quella di costruire un nuovo sistema monetario internazionale che non veda più il dollaro statunitense come unica moneta privilegiata.
Si ipotizza che Russia e Cina abbiano intenzione di dar vita a monete basate sul valore dell’oro cioè riferite all’oro e questa eventualità preoccupa non poco i Paesi occidentali che orbitano intorno all’USD.
L’oro può essere lo strumento di uno sconvolgimento geopolitico, politico, monetario e finanziario a livello planetario. Questo sconvolgimento come diceva Mago Merlino nel film di Borman – “Excalibur” – molto probabilmente sarà “un sogno per alcuni” (leggasi Paesi BRICS) ed “un incubo per altri” (USA in testa).

Di quanto salirà il prezzo dell’oro nei prossimi mesi? Leggi Oro alle stelle dopo tensioni Usa-Iran e dopo il possibile taglio dei tassi americani